Iscrizione Seduta pubblica dell’Osservatorio provinciale 2020

Il tempo libero delle persone con disabilità.

Cosa possono fare le persone con disabilità nel loro tempo libero?

Cosa manca ancora in Alto Adige?

Le persone con disabilità devono infatti poter partecipare e essere presenti dappertutto.


L’Osservatorio provinciale controlla i diritti delle persone con disabilità in Alto Adige.

Il 30 ottobre 2020 l’Osservatorio provinciale fa una seduta pubblica.

 

Il tema della seduta pubblica del 30 ottobre è:

Il tempo libero delle persone con disabilità.

Cosa possono fare le persone con disabilità nel loro tempo libero?

Cosa manca ancora in Alto Adige?

Le persone con disabilità devono infatti poter partecipare
e essere presenti dappertutto.


I partecipanti parlano di questo tema in gruppi di lavoro.

 

La seduta pubblica è il 30 ottobre 2020.

Il 30 ottobre è un venerdì.

La seduta pubblica è dalle ore 14 alle ore 18.00.

Al NOI Techpark Südtirol Alto Adige

BolzanoVia A. Volta 13/A, 39100 Bolzano.

 

La seduta pubblica è gratis.

La seduta inizia alle ore 14.00.

Prego venga alla seduta già alle ore 13.30.

Così la seduta può iniziare puntualmente.

 

Lei si può iscrivere fino al 16 ottobre 2020.

Per favore si iscriva il prima possibile!

 

Ha bisogno di più informazioni:

  • Sul luogo della seduta?
  • E sul programma della seduta?

Allora legga il documento sotto.

Per leggere il documento clicchi sul documento sotto

Vuole partecipare alla seduta pubblica ?

Allora deve iscriversi.

E compilare il modulo sotto.

Faccia poi un click su “registrare”

Modulo online

*
*
*
*
*
*
*
*

Informativa sulla privacy

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI
ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 

  1. Titolare del trattamento: Titolare del trattamento è il Consiglio della Provincia Autonoma di Bolzano, con sede in Bolzano, Piazza Silvius Magnago n. 6.  
  2. Dati di contatto del Responsabile della Protezione dei Dati: Gruppo Inquiria Srl, con sede a Bolzano, Via del Macello n.50. Indirizzo e-mail: a.avanzo@inquiria.it; PEC: inquiria@pec.it; Numero di telefono: 0471/085095.
  3. Finalità del trattamento: I dati personali da Lei forniti saranno trattati secondo i principi di liceità, correttezza e non eccedenza e saranno utilizzati per la gestione dell’iscrizione e dell’organizzazione della seduta pubblica annuale dell’Osservatorio Provinciale sui diritti delle persone con disabilità, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati. Il titolare del trattamento raccoglie dati personali di natura anagrafica, quali ad esempio nome, cognome e indirizzo ed in generale tutti quei dati che sono necessari per poter procedere all’iscrizione del partecipante alla seduta (es. in quale veste si vuole partecipare al convegno) nonché per dare seguito alle eventuali richieste pervenute. Il titolare del trattamento raccoglie inoltre particolari categorie di dati personali, desumibili anche indirettamente da richieste di assistenza quali ad esempio, la traduzione simultanea del convegno nel linguaggio dei segni, l’accessibilità alla sala con la sedia a rotelle ecc. Questi dati saranno facoltativamente forniti dall’interessato in sede di iscrizione, per consentire una migliore organizzazione della seduta nonché al fine di eliminare le barriere linguistiche ed architettoniche.
  4. Base giuridica del trattamento: Base giuridica del trattamento dati riguardante l’iscrizione al convegno è la Legge Provinciale del 14 luglio 2015 n.7 (“Partecipazione e inclusione delle persone con disabilità”) che conferisce alla Consigliera di parità il compito di convocare il Convegno in oggetto; nonchè ai sensi dell’art. 6, comma 1, lett. b) del Regolamento Europeo 2016/679, base giuridica del trattemento è la necessità di dare esecuzione alla richiesta di iscrizione dell’interessato nonché per fornire adeguati e necessari servizi di supporto.
  5. Natura del conferimento: Il conferimento dei dati personali richiesti al momento dell’iscrizione è obbligatorio per effettuare l’iscrizione stessa. In caso di rifiuto di conferimento dei dati richiesti non si potrà dare seguito all’iscrizione alla seduta. Relativamente ai dati personali di natura particolare collegati a richieste specifiche, il conferimento ha natura facoltativa: si specifica sin da ora che in assenza della comunicazione di tali dati, non potranno essere forniti gli adeguati e necessari servizi di supporto.
  6. Comunicazione dei dati: I dati raccolti potranno essere comunicati, sempre per esigenze legate all’esecuzione della prestazione ad incaricati interni alla struttura per poter compiere le operazioni di trattamento, nonché ad ogni altro soggetto esterno individuato quale partner e nominato in qualità di responsabile del trattamento. La comunicazione dei dati è obbligatoria e un mancato conferimento comporta l’impossibilità di dare seguito all’iscrizione presentata.
  7. Diffusione: I dati personali forniti per l’iscrizione al convegno non saranno in alcun modo diffusi. 8. Modalità del trattamento dei dati personali e periodo di conservazione: Il trattamento sarà effettuato con supporto cartaceo e/o informatico. I dati da Lei conferiti saranno conservati per il tempo necessario all’organizzazione e lo svolgimento del convegno nonché nel rispetto dei tempi di conservazione dei dati e dei documenti previsti dalla legge.
  8. Trasferimento dei dati in paesi extra UE: I Suoi dati non saranno in alcun modo trasferiti o comunicati verso Paesi terzi al di fuori dell’Unione Europea.
  9. Trattamenti automatizzati: La informiamo che i dati personali conferiti non saranno in alcun modo sottoposti a processi decisionali automatizzati.
  10. Diritti dell’interessato: Al Titolare del trattamento o al Responsabile per la protezione dei dati Lei potrà rivolgersi senza particolari formalità per far valere i diritti previsti dal Regolamento Europeo 2016/679 in capo all’interessato (l’accesso ai dati, cancellazione, rettificazione o limitazione del trattamento, portabilità dei dati).
  11. Rimedi: In caso di mancata risposta entro il termine di 30 giorni dalla presentazione della richiesta, salvo proroga motivata fino a 60 giorni per ragioni dovute alla complessità o all’elevato numero di richieste, l’interessato/l’interessata può proporre reclamo all’Autorità Garante per la protezione dei dati o inoltrare ricorso all’autorità giurisdizionale.

Logo - Südtiroler Landtag