Quadro normativo

Quadro normativo

Quadro normativo

Oltre all'ampio divieto di discriminazione sancito dalla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, le direttive forniscono un importante impulso alla tutela dalle discriminazioni negli Stati membri dell'Unione europea.

Sono quattro le principali direttive dell'UE sulla parità di trattamento che obbligano gli Stati membri ad emanare le relative norme di attuazione:

  • direttiva 2000/43/CE (Gazzetta ufficiale delle Comunità europee del 19 luglio 2000, L 180/22), nota come "direttiva antirazzismo"; essa vieta qualsiasi discriminazione basata sull'origine etnica in materia di occupazione e lavoro, protezione sociale, assistenza sanitaria, prestazioni sociali, istruzione e/o fornitura di servizi e beni;
  • direttiva 2000/78/CE (Gazzetta ufficiale delle Comunità europee del 2 dicembre 2000, L 202/16), nota come "direttiva sull'occupazione"; essa vieta qualsiasi discriminazione fondata sulla religione o le convinzioni personali, gli handicap, l'età e/o le tendenze sessuali, per quanto concerne l'occupazione e le condizioni di lavoro;
  • direttiva 2002/73/CE (Gazzetta ufficiale delle Comunità europee del 5 ottobre 2002, L 269/15), nota come "direttiva sulla parità di genere n. 1"; tale direttiva è stata modificata dalla direttiva 2006/54/CE (Gazzetta ufficiale delle Comunità europee del 26 luglio 2006, L 204/23). Essa è volta a contrastare qualsiasi discriminazione di genere nel settore dell'istruzione e dell'occupazione al fine di garantire il principio delle pari opportunità e della parità di trattamento tra donne e uomini;
  • direttiva 2004/113/CE (Gazzetta ufficiale delle Comunità europee del 21 dicembre 2004, L 373/37); tale direttiva, nota come "direttiva sulla parità di genere n. 2", è volta a contrastare qualsiasi discriminazione di genere anche al di fuori dell'ambito lavorativo.
  • Decreto Ministeriale del 21/12/2017
    Adozione Piano triennale di azioni positive 2017/2019
  • Decreto Ministeriale del 17/10/2017
    Individuazione delle categorie dei lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati
  • Decreto Ministeriale del 13/10/2015
    Individuazione dei settori e delle professioni caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% la disparità media uomo-donna, ai fini dell'applicazione degli incentivi all'assunzione di cui all'articolo 4, commi 8-11, della legge 92/2012 - anno 2016
  • Decreto legislativo n.151 del 14/09/2015
    Disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle procedure e degli adempimenti a carico di cittadini e imprese e altre disposizioni in materia di rapporto di lavoro e pari opportunita', in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183. (15G00164)
    • Numero G.U.: 221
    • Data Pubblicazione G.U.: 23/09/2015
  • Legge ordinaria dello Stato n.183 del 10/12/2014
    Deleghe al Governo in materia di riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, nonche' in materia di riordino della disciplina dei rapporti di lavoro e dell'attivita' ispettiva e di tutela e conciliazione delle esigenze di cura, di vita e di lavoro
    • Numero G.U.: 290
    • Data Pubblicazione G.U.: 15/12/2014
  • Decreto Interministeriale del 28/10/2014
    Modalità di concessione del contributo sperimentale per l’acquisto dei servizi per l’infanzia (cd. voucher baby-sitting), previsto dall’articolo 4, comma 24, lettera b) della legge 28 giugno 2012, n. 92, per gli anni 2014 e 2015
    • Numero G.U.: 287
    • Data Pubblicazione G.U.: 11/12/2014
  • Decreto Ministeriale del 31/10/2013
    Attribuzione funzioni al Vice Ministro Sen. Prof.ssa Maria Cecilia Guerra
    • Numero G.U.: 2
    • Data Pubblicazione G.U.: 03/01/2014
  • Decreto legge n.93 del 14/08/2013
    Disposizioni urgenti in materia di sicurezza e per il contrasto della violenza di genere, nonche' in tema di protezione civile e di commissariamento delle province
    • Numero G.U.: 191
    • Data Pubblicazione G.U.: 16/08/2013
  • Decreto Ministeriale del 27/06/2013
    Programma obiettivo per l'incremento e la qualificazione dell'occupazione femminile, mediante l'inserimento e il reinserimento nel mercato del lavoro, sviluppo e consolidamento di imprese femminili - Anno 2013
  • Decreto Interministeriale del 16/04/2013
    Settori e professioni caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna superiore al 25 per cento la disparità media di genere. Attuazione dell'articolo 2 punto 18) lett. e) del Regolamento CE n.800/2008
  • Decreto Legislativo n. 198 del 2006
    Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell'articolo 6 della legge 28 novembre 2005, n. 246
    • Numero GU 125
    • Data Pubblicazione G.U.: 31/05/ 2006

Tutti i documenti sono scaricabili dal sito: http://www.lavoro.gov.it/temi-e-priorita/parita-e-pari-opportunita/Pagine/Normativa.aspx#k=Path:http://authoringlavoronew:1162/documenti-e-norme/normative/Documents.

 

Con la legge provinciale 5 2010 , "Legge della Provincia autonoma di Bolzano sulla parificazione e sulla promozione delle donne" è stata recepita la normativa nazionale. Essa sancisce e disciplina:

 

  • la parificazione tra donne e uomini nella pubblica amministrazione (capo II),
  • la parità nell'uso della lingua (capo III),
  • la rilevazione di dati statistici (capo IV),
  • la parità negli organi e nelle funzioni (capo V),
  • la promozione della parità e della compatibilità fra famiglia e professione nell’economia privata (capo VI),
  • le istituzioni per la promozione della parità (capo VII),
  • le misure a promozione della compatibilità familiare (capo VIII) e della parificazione fra i generi (capo IX).

Logo - Südtiroler Landtag